ATI project: progettare per il futuro

Costruire sostenibile è una delle maggiori sfide contemporanee, conseguenza di un profondo ripensamento delle logiche di sviluppo della nostra società. L’edificio, organismo tecnologico sempre più avanzato, è la sintesi tra nuovi standard di certificazione ambientale, ricerca sui materiali, sviluppo tecnologico e integrazione digitale.

ATI project è società leader in Italia nella progettazione multidisciplinare in ambito ingegneristico e architettonico. Attraverso politiche aziendali che promuovono ricerca e sviluppo, specializzazione dei settori di disciplinari e uno spirito votato all’innovazione tecnologica e architettonica, ATI project sintetizza in modo efficace e concreto i significati contemporanei della sostenibilità.

Vengono così integrati nel processo di progettazione gli aspetti per il raggiungimento di standard elevati di comfort e prestazioni, la riduzione del fabbisogno energetico e delle emissioni di CO2, valutate secondo il Life Cycle Assessment (LCA). I materiali impiegati sono selezionati in base agli standard produttivi e ai costi ambientali di smaltimento a fine vita, oltre alle prestazioni in opera .I sistemi tecnologici sono ottimizzati secondo metodi computazionali e previsionali di utilizzo dell’edificio e delle condizioni ambientali esterne, mentre la morfologia della struttura, i sistemi di drenaggio e stoccaggio e l’impiego di verde autoctono sono pensati per ridurre gli effetti delle isole di calore e i consumi idrici.

I risvolti di queste metodologie sono molteplici, dalla valorizzazione urbana al comfort abitativo indoor, e riguardano anche procedure e fasi realizzative. Sempre più evidenti sono i riflessi sul mercato immobiliare di edifici a impatto minimo o zero, sulla loro valorizzazione, e sul ritorno degli investimenti. A una progettazione sempre più “green”,  ATI project affianca soluzioni avanzate di domotica per la gestione dinamica del sistema edificio. L’organismo architettonico diventa così responsivo, adeguandosi alle condizioni ambientali esterne e di occupazione interna, con prestazioni monitorate costantemente e una personalizzazione legata a particolari esigenze dell’utenza.

Il Nuovo Ospedale di Tallinn è un esempio di questa visione dello studio, da cui deriva l’affermazione a livello internazionale. Il complesso di 130.000 mq sorge nel contesto naturalistico della baia della capitale estone. I due volumi che lo compongono si articolano lungo la main street coperta, attraversata da percorsi trasversali che connettono funzioni ambulatoriali a reparti di degenza. I collegamenti  definiscono così giardini e luoghi di incontro che favoriscono il benessere psicofisico di utenza e stakeholders, rinnovando il legame con ambiente e territorio. L’involucro gioca un ruolo fondamentale sulla percezione dei volumi e sulle prestazioni energetiche. Domotica e automazione concorrono il raggiungimento dei target NZEB della struttura, garantendo flessibilità di utilizzo e dinamismo tecnologico.

La sostenibilità diventa così motore di cambiamento, stimolo allo sviluppo e centro di una rinnovata sensibilità della società. Info: www.atiproject.com

LEGGI I NOSTRI APPROFONDIMENTI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

Nuova emergenza energetica: l’Italia e l’Europa spingono sulle fonti rinnovabili
Guerra ed energia   Fra le tante conseguenze della drammatica guerra in Ucraina c’è la presa di coscienza, da parte di molti Paesi europei, della necessità di ridurre la propria dipendenza dalle fonti di energia tradizionali, visto che buona parte degli acquisti in tal senso sono effettuati con la Russia, dalla quale l’Europa occidentale si […]
Dal Green Building allo Smart Building, i nuovi trend dell’edilizia sostenibile
  Costruire “verde”: un principio nuovo ma non troppo   “Green Building” è una definizione che è diventata di uso comune in tempi relativamente recenti, ma che ha radici molto più lontane: è fin dagli anni ‘70 – periodo in cui iniziò a diffondersi una nuova sensibilità in merito all’ecologia e all’inquinamento – che si […]
La transizione energetica: innovazione al servizio dell’ambiente, ma anche dell’economia
Transizione energetica: perché è necessaria?   È un periodo di profondo fermento nel mondo dell’energia, un settore legato a doppio filo alla sostenibilità ambientale e alla green economy. Uno degli imperativi a monte è ridurre le emissioni di CO2, il cui effetto sull’ambiente è molto grave e rappresenta il principale responsabile dell’effetto serra e dunque […]