Ricerca e sviluppo al servizio della salute

BMR Genomics la ricerca biotech a supporto dell’impresa

BMR Genomics nasce nel 2004, come spin off del Centro di Biotecnologie Innovative dell’Università di Padova, per fornire servizi avanzati di analisi genetiche ad altre università e centri di ricerca. Negli anni l’attività di BMR Genomics si è estesa al settore “business to business” (B2B), con una molteplicità di servizi completi, dalla progettazione al risultato finale.   Il personale di BMR Genomics comprende esperti di genetica, microbiologia, nutrizione e bioinformatica, in grado di offrire servizi, consulenze e partnership alle aziende interessate per esplorare opportunità, mettere a fuoco i problemi e trovare soluzioni.   L’expertise dell’azienda è particolarmente focalizzato sull’automazione di laboratorio e sulle tecnologie di analisi di DNA e RNA, sia con piattaforme tradizionali che di Next Generation Sequencing (NGS), con competenze a 360 gradi: dalla gestione e tracciabilità dei campioni, all’elaborazione bioinformatica dei risultati.   Il recente sviluppo delle tecnologie genetiche […]

MASTELLI e la biorivitalizzazione

A Sanremo la Leadership nella Medicina Rigenerativa   ASanremo – città famosa per il turismo internazionale, i fiori e la manifestazione canora – Mastelli, moderna Azienda Bio-Farmaceutica totalmente italiana, da 70 anni si focalizza su una particolare ricerca di cui è leader mondiale: le proprietà di particolari frammenti di DNA in medicina rigenerativa. Il prodotto principale è il PoliDesossiRiboNucleotide (PDRN), le cui capacità rigenerative sono alla base di varie applicazioni terapeutiche. Le nuove tecnologie hanno portato Mastelli allo sviluppo di particolari polimeri naturali, i Polinucleotidi-HPTTM,   PN-HPTTM, presenti in 30 Paesi del mondo. Per l’impegno del Dr. Oliviero Cattarini Mastelli nel proiettare verso il futuro l’Azienda attraverso la ricerca sui PDRN e sui PN, sono stati determinanti gli studi di un celebre oftalmologo russo, V. Filatov, sviluppatore della terapia rigenerativa tissutale. Come ricorda la Dottoressa Claudia Torlasco, Presidente di Mastelli, «La nostra decisione […]

Nanotecnologie, frontiera per una salute sostenibile: curare dove, come e

Aumentare l’efficacia di farmaci e agrofarmaci, diminuirne il dosaggio, abbattere la presenza di microplastiche. È questo l’obiettivo di Nanomnia, startup biotech veronese nata nel 2017 per iniziativa dei biotecnologi Marta Bonaconsa, Michele Bovi e Pietro Vaccari: sfruttare le nanotecnologie per migliorare le performance di tali composti, abbattendone nel contempo gli effetti collaterali dovuti alla loro dispersione nell’organismo e nell’ambiente, e al rilascio delle microplastiche con cui sono spesso formulati, puntando a trattare in maniera specifica dove, come e quando serve.   Nanomnia ci riesce, incapsulando i differenti principi attivi in nanoparticelle naturali e completamente biodegradabili. In questo modo i composti sono protetti dalla degradazione durante lo svolgimento della loro azione, e vengono veicolati fino al loro bersaglio, dove vengono rilasciati con elevata specificità. In questo modo è possibile ridurre gli effetti da sovradosaggio per uomo, piante e animali, per il suolo e […]