X
Naviga
Lunedì, 22 Aprile 2024

Il network di riferimento per le aziende italiane

Dea, abilità e virtù: la storia del brand di riferimento per arredi tessili di lusso per la camera

La storia di Dea, casa di moda per biancheria e arredo tessile per la camera, il bagno e la tavola, è prima di tutto la storia di una donna e della sua famiglia: Dea Mantellassi è infatti il nome della creatrice del brand, artigiana forte e intraprendente che ha saputo trasformare la propria arte in prodotto e poi in un’azienda oggi ai vertici dei mercati nazionali e internazionali. La produzione degli articoli Dea avviene nel cuore della Toscana, in prevalenza fra Pistoia (dove ha sede l’azienda) e la campagna del Chianti dove si tramandano di generazione in generazione saperi e tecniche di finitura e ricamo ancora oggi insuperate.

 

 

Dea, pur avendo registrato una costante crescita nel corso della sua attività, non ha tradito la sua matrice più profonda ed è ancora oggi un’azienda familiare guidata da Dea Mantellassi e dai suoi fratelli Alfredo e Franco oltre alla figlia Sabrina che, dopo il proprio ingresso in azienda negli anni ‘90, ha impresso una grande spinta verso l’internazionalizzazione dell’impresa. Importanti, inoltre, le collaborazioni: dalla partnership fra Dea e Timothy Corrigan, ad esempio, nascono esclusivi elementi di arredo finemente disegnati e lavorati grazie alla grande maestria che caratterizza i prodotti Dea, una collezione iconica in cui il talento di Timothy Corrigan ha interpretato la grandeur europea e il comfort moderno, declinando il suo stile unico e identitario in prodotti di grande personalità, dai tratti inconfondibili.

 

 

Info: www.deaitaly.com

Transpotec Logitec & Next Mobility Exhibition: la logistica e il trasporto, in Italia, raddoppiano

Salone del Mobile.Milano 2024: sostenibilità e integrazione tecnologica al centro delle nuove tendenze del design

KEY – The Energy Transition Expo 2024: l’energia pulita ed efficiente come driver per il progresso in chiave “green”

Industria 5.0: l’uomo al centro. La quinta rivoluzione industriale riporta il focus della produttività sulla persona

Privacy Policy