X
Naviga
Lunedì, 22 Luglio 2024

Il network di riferimento per le aziende italiane

LMM cresce nell’ecommerce per il retail

Con lo scoppio della pandemia, il rischio di default delle aziende italiane potrebbe crescere dal 4,5% al 6%, una percentuale che secondo Cerved potrebbe tradursi in oltre centomila aziende sull’orlo della chiusura.
Eppure la sfida per la lunga e difficile ripresa delle imprese italiane passerà anche da un’evidenza importante: secondo il Financial Times sulle mille aziende europee che hanno registrato il maggior tasso di crescita degli ultimi quattro anni 269 sono italiane.
A guidare la classifica è Lmm Logistics, gruppo torinese attivo nella logistica per l’alimentare e il retail, che negli ultimi anni ha registrato un tasso di crescita esponenziale, arrivando a contare nel proprio organico oltre mille dipendenti e più di cento furgoni, con cui consegna ogni giorno, direttamente al consumatore finale, le spese delle principali insegne della GDO in tutto il territorio nazionale.

 

Tre i canali di business principali: la gestione dei depositi logistici, i servizi di rifornimento degli scaffali e degli inventari nei supermercati e la preparazione e la consegna a domicilio delle spese nel canale online.
«Siamo partiti 5 anni fa – racconta Massimiliano Spinello, ceo di LMM – con l’idea di realizzare un business model alternativo, basato su tecnologia e servizi a valore aggiunto. Mai avremmo immaginato che ci saremmo trovati, di lì a breve, a vivere una crisi come quella scatenata dal Covid-19».
La pandemia non ha frenato gli obiettivi di Lmm, che, al contrario, nel corso del 2020 ha accelerato lungo il percorso intrapreso: «Avere puntato su flessibilità e tecnologia è stato determinante – spiega Spinello – perché ci ha permesso di rispondere rapidamente alla domanda di servizi logistici legati alle vendite on-line, che nel settore della GDO hanno conosciuto una vera e propria esplosione dei volumi».

 

Gli effetti dirompenti del virus sulle nostre modalità di acquisto si leggono nei numeri di Nielsen, che ha fotografato la consacrazione dell’e-commerce nella GDO, con volumi di crescita del 400% durante i mesi di marzo-aprile in concomitanza con il primo lockdown, affermatasi in modo strutturale nel 2021 con incremento di vendite online del 148%.
«La crisi legata alla pandemia – continua Spinello – ha provocato un cambiamento sostanziale delle abitudini di tutti noi ed avrà un impatto significativo sulle imprese e sui mercati. La pandemia – continua Spinello – ha imposto al settore della logistica, più che ad altri, di adattarsi rapidamente alle nuove necessità delle filiere e dei consumatori, sperimentando nuovi modelli organizzativi basati su flessibilità e digitalizzazione».
Quali saranno le prossime sfide del mercato della logistica? «Tecnologia, flessibilità e rispetto rigoroso delle regole: in un settore in cui il dumping sui contratti di lavoro e la precarietà sono ancora troppo diffusi, si affermeranno le imprese che sapranno dimostrare capacità di innovare ed una solida professionalità» conclude Spinello.

 

Info: www.lmmlogistics.com

Safety Expo 2024: sicurezza sul lavoro al centro della crescita sostenibile e responsabile delle imprese

L’Intelligenza Artificiale: il futuro tecnologico è già qui. Sfida e opportunità di crescita per il mondo delle imprese.

Industria 5.0: l’uomo al centro. La quinta rivoluzione industriale riporta il focus della produttività sulla persona

Obiettivo Net Zero: un traguardo raggiungibile. Il mondo delle imprese investe in soluzioni e processi “green”

Privacy Policy