OSA, orgoglio italiano nel mondo

Essere dinamici e flessibili, coniugare la qualità del prodotto e le esigenze del cliente, cogliere le opportunità agevolative per l’ampliamento ed ammodernamento produttivo, nonché investire sul capitale umano mediante formazione all’innovazione, sono gli ingredienti che spiegano il successo del Gruppo OSA Demolition Equipment S.r.l., passato a raddoppiare il fatturato (al 2021 consolidato su 11 milioni di euro) in tre anni. Operante nel settore del mercato dei demolitori idraulici e macchine movimento terra, OSA rappresenta un esempio virtuoso dell’applicazione delle direttrici di Industria 4.0, ora divenuta Transizione 4.0. «Il prodotto OSA è apprezzato sia in termini qualitativi che in termini di assistenza al cliente – afferma il CEO Roberto Sallustio – ed anzi, la politica di assistenza ed il “passaparola” attraverso l’utilizzo delle piattaforme di web marketing professionale hanno consentito di sopperire alla chiusura delle tradizionali fiere del settore dovute alla pandemia. Oggi esportiamo in tutto il mondo, con filiali dirette e indirette: America Latina, Australia e mercati europei vedono la presenza del prodotto OSA nelle sue molteplici varietà (demolitori, pinze, frantumatori, cesoie…)». «Con grande soddisfazione – interviene Giuseppe Sallustio, direttore tecnico – raccogliamo i feedback di clienti e distributori in merito al restyling e all’evoluzione della gamma di attrezzature costituita da ben 92 modelli. Merito dello staff dell’ufficio tecnico e delle macchine ad alto contenuto tecnologico, che permettono la progettazione e la costruzione di componenti assolutamente all’avanguardia». Aprirsi all’esterno necessita di una crescita anche interna, che in OSA è stata incentrata sull’innovazione continua, sulla formazione e su ricerca e sviluppo. Nel 2020, infatti, è stato avviato il progetto relativo alla tematica “Automazione Industriale Advance” che ha consentito di partecipare al Digital TWIN con la simulazione della realtà basata sull’analisi dei dati in un ambiente completamente virtuale. Il Gruppo OSA Demolition Equipment è quindi pronto anche a modulare la propria organizzazione sulle direttrici del Piano di Transizione 4.0 e a cogliere le opportunità previste dal PNRR al fine di ottenere una crescita sostenibile che distribuisca e riconosca il valore aggiunto prodotto anche e soprattutto al capitale umano ed al territorio molfettese e meridionale, di cui orgogliosamente l’azienda rivendica le origini. Tale principio anima da sempre l’operato dei fratelli Roberto e Giuseppe Sallustio, che continuano a percorrere la stessa strada segnata dal capostipite e che oggi consente al Gruppo di protendersi sempre più massicciamente sui mercati internazionali. Info: www.osademolitionequipment.com

LEGGI I NOSTRI APPROFONDIMENTI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

IPACK-IMA: il mondo del packaging si conferma traino dell’economia e terreno di innovazione
Se, per molti settori, i due anni da poco trascorsi si sono rivelati costellati di sfide complesse, il packaging è uno di quei comparti che, pur non senza alcune difficoltà, ha risentito in misura meno pesante delle contingenze. Merito di diversi fattori, a partire dal fatto che quello del packaging è un business trasversale, che […]
Logistica e trasporti, le nuove misure del Decreto Energia a sostegno del settore
Che la logistica e i trasporti siano servizi fondamentali per ogni filiera produttiva è una certezza praticamente da sempre, ma durante i mesi più duri della pandemia la loro essenzialità si è manifestata in tutta la sua chiarezza anche ai comuni cittadini, che hanno potuto continuato ad usufruire di beni e prodotti grazie al lavoro […]
PNRR, un’occasione imperdibile per le imprese italiane
Le imprese italiane hanno bisogno di crescere. Il tessuto economico italiano è pieno di aziende all’avanguardia, innovative, competitive sui mercati interni ed esteri, ma non è ancora abbastanza: nel panorama complessivo della piccola e media imprenditoria si evidenzia la necessità di investire ulteriormente in tecnologia, in digitalizzazione, in sostenibilità.   Il Piano Nazionale di Ripresa […]