X
Naviga
Mercoledì, 30 Novembre 2022

Il network di riferimento per le aziende italiane

L’antincendio sostenibile di Profoam

Profoam nasce nel 2003 grazie alla volontà, alla determinazione ed alla lunga esperienza nella chimica e nella progettazione di liquidi schiumogeni antincendio di Attilio Morandi. In seguito, grazie a strategie vincenti e ad uno staff altamente qualificato e motivato, Profoam è diventata una realtà consolidata e punto di riferimento nel settore. L’impiego di investimenti considerevoli ha consentito la realizzazione di strutture produttive in linea con le esigenze del mercato anche nell’urgenza della fornitura di grandi quantitativi di liquido schiumogeno: il sistema di produzione ultramoderno e sofisticato garantisce infatti una capacità produttiva giornaliera di 200.000 l di prodotto finito. Alcuni dei punti chiave degli avanzati processi di produzione dello stabilimento includono: un grande sistema di filtraggio ad alte prestazioni in grado di assicurare l’eliminazione di tutti i sedimenti dai liquidi schiumogeni proteinici aumentandone la shelf-life; linee automatiche di riempimento fusti/taniche in grado di assecondare la regolarità della produzione e l’ottimizzazione dei costi; serbatoi di stoccaggio da 100 t ciascuno; un efficace sistema di abbattimento di tutti i tipi di inquinanti nel rispetto dell’ambiente.

 

Il laboratorio di analisi ed il Campo di Test al fuoco sono parte integrante dello stabilimento produttivo ubicato a Novara, nel cuore dell’Italia industriale, vicino all’aeroporto di Milano Malpensa e diversi porti marittimi. Questa posizione logistica strategica permette di garantire consegne rapide sia sul mercato domestico che su quello internazionale. Il know-how tecnico di Profoam, inoltre, è assolutamente all’avanguardia: il reparto R&D, fiore all’occhiello dell’azienda, è da sempre focalizzato sull’ingegnerizzazione di nuovi prodotti efficaci e rispettosi dell’ambiente. Ad esempio, già dal 2018, tutti i liquidi schiumogeni concentrati prodotti da Profoam sono stati realizzati utilizzando una particolare miscela di tensioattivi fluoro carbonici, tensioattivi idrocarburici ed inibitori di corrosione che ha consentito di ottenere schiume ad alta velocità di scorrimento/raffreddamento con rapidi tempi di estinzione.

 

Tutti questi composti sono inoltre conformi ai regolamenti (EU) 2017/1000 e (EU) 2019/1021, poiché non contengono PFOS e PFOA (sottocategoria PFAS) in quanto costituiti principalmente da tensioattivi fluorurati C6. Oggi, Profoam guida la rivoluzione green del “fire-fighting” poiché è già in grado di offrire a tutti i suoi clienti diverse tipologie di liquidi schiumogeni di ultima generazione, conformi alla normativa di riferimento UNI EN 1568, senza fluoro (Fluorine-free F3). Gli ultimi nati, PROFREE 3F AR 3/3 ed HURACAN F3 rappresentano il futuro della lotta agli incendi, poiché efficaci nella loro azione di soppressione delle fiamme, senza però disperdere nell’ambiente composti nocivi quali ad esempio PFAS.

 

Info: www.profoam.it

La refrigerazione verso soluzioni sempre più “green” ed efficienti: novità tecnologiche per uno sviluppo sostenibile

Healthcare 4.0: alla fiera MEDICA, le tecnologie mediche più all’avanguardia per una sanità sempre più efficiente

Ecomondo 2022: la transizione ecologica passa da Rimini. Innovazione e iniziative per un futuro più “green”

Sicurezza, fondamentale alleata di ogni impresa. Consulenza mirata e tecnologie avanzate a tutela dei lavoratori

Privacy Policy