X
Naviga
Mercoledì, 6 Dicembre 2023

Il network di riferimento per le aziende italiane

Piomboleghe: impegno per la green economy. Trasformare scarti in risorse, un’azione concreta in favore dello sviluppo sostenibile

Sono oltre 50 anni che Piomboleghe trasforma rifiuti pericolosi in una risorsa che fornisce energia e alimenta ogni giorno tecnologie, soluzioni e servizi nella vita quotidiana. Una mission strettamente legata alle sfide della transizione ecologica, tema che per l’azienda lombarda riveste da sempre la massima importanza: «È fin dalla sua nascita – spiega Giuseppe Colombo, CEO – che Piomboleghe è attore primario della filiera del recupero delle batterie al piombo, che trovano impiego in un gran numero di settori, ad esempio nei trasporti, nelle macchine e nelle strumentazioni impiegate in ambito industriale, agricolo e ospedaliero, nei dispositivi tecnologici, nell’industria dell’energia rinnovabile e molto altro ancora. Piomboleghe recupera dalle batterie il maggior quantitativo possibile di metallo e altri componenti attraverso diverse fasi di lavorazioni e trattamenti sotto monitoraggio continuo; in questo modo proteggiamo l’ambiente, il personale e produciamo piombo di alta qualità con una purezza del 99.985%, o leghe su specifiche dei nostri clienti. Il nostro brand è riconosciuto internazionalmente e certificato anche dal London Metal Exchange, la borsa di riferimento mondiale per i metalli non ferrosi».

 

Il piombo è dunque materiale diffusissimo, ma perché è così importante riciclarlo? «Le batterie, una volta esauste, divengono rifiuti pericolosi – prosegue Colombo – ed è fondamentale che il piombo, le plastiche e gli acidi in esse contenuti non si riversino nell’ambiente e siano riciclati secondo corretta procedura. Alla Piomboleghe, ci occupiamo del recupero di tutti questi materiali. Il piombo, inoltre, è risorsa non illimitata, ragione per la quale è fondamentale recuperarlo e donargli nuova vita, tanto più che esso è riciclabile all’infinito e le sue caratteristiche restano inalterate durante tutto il processo».

 

L’impegno di Piomboleghe in favore della sostenibilità ambientale abbraccia ogni sfaccettatura dell’attività dell’azienda, come illustra Luciana Sallustio, Sustainability Manager: «Abbiamo installato sui tetti del nostro stabilimento dei pannelli fotovoltaici, raggiungendo il doppio obiettivo di contribuire all’abbassamento della quantità di CO2 immessa in atmosfera e di renderci più efficienti dal punto di vista dei consumi. Ci muoviamo su più fronti: i nostri impianti rispettano tutti i regolamenti, operando quindi secondo criteri di ridotte emissioni inquinanti; siamo dotati di un impianto di trattamento acque che consente di recuperare e riutilizzare l’acqua consumata durante i cicli produttivi; prestiamo massima attenzione a generare la minor quantità possibile di rifiuti non riciclabili. Il recupero di materiale costituisce, dopotutto, il nostro core business e dunque conosciamo molto bene l’importanza di riciclare e immettere quanti meno rifiuti è possibile in discarica».

 

La volontà di Piomboleghe di essere parte attiva della transizione ecologica è testimoniata anche da un’ulteriore iniziativa: dal 2021, l’azienda ha adottato lo status di Società Benefit. Cosa significa? «Significa – spiega Simone Sacchetti, Strategy & Business Development Manager – che abbiamo integrato nel nostro oggetto sociale, oltre obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e la biosfera. È uno strumento legale con obblighi giuridici specifici che permettono alle aziende di distinguersi grazie a comportamenti virtuosi, innovativi e socialmente consapevoli, che rispettino canoni di etica, trasparenza e correttezza. Tutte queste attività vengono rappresentate in modo trasparente nella relazione di impatto che è parte integrante della relazione di bilancio e, dal 2022, nel Bilancio Sociale certificato da E.Y. Contestualmente, abbiamo introdotto un Codice Etico che funge da base per i nostri rapporti con clienti, fornitori, dipendenti, istituzioni e comunità locali. Si tratta di valori che hanno sempre guidato l’operato dell’azienda, ma che abbiamo voluto mettere nero su bianco a conferma del nostro impegno nei confronti dell’ambiente e del sociale, per costruire un mercato più sano e responsabile».

 

Ognuna di queste attività è parte del Sistema volontario di Gestione Integrato, che è conforme alle norme UNI EN ISO 9001:2015 per la qualità; alla UNI EN ISO 14001:2015 per l’ambiente; alla SA 8000:2014 per l’etica; alla ISO 45001:2018 per la salute e la sicurezza; al D.Lgs n. 105/2015 per la gestione del rischio di incidente rilevante; alla UNI CEI EN ISO 50001:2018 per l’energia. Ogni attività è dunque sottoposta a programmazione e analisi interna e controllo di enti verificatori esterni.

 

 

Info: www.piomboleghe.it

Industria 5.0: l’uomo al centro. La quinta rivoluzione industriale riporta il focus della produttività sulla persona

Obiettivo Net Zero: un traguardo raggiungibile. Il mondo delle imprese investe in soluzioni e processi “green”

Ecomondo 2023: a Rimini, si fa il punto della situazione sulla transizione ecologica e sull’innovazione sostenibile

SMAU 2023: l’innovazione passa per Milano. L’evento che aiuta le imprese a crescere

Privacy Policy