Comunità energetiche rinnovabili Energit “scommette” con forza sul sole della Sardegna

Un passo decisivo nel segno della piena sostenibilità ambientale in direzione di una metodologia di consumo sempre più responsabile e capace di far conseguire utili risparmi mettendo al bando ogni spreco. Quello che conduce alle Comunità Energetiche Rinnovabili è un virtuoso percorso lungo il quale Energit (azienda sarda del Gruppo Eneron), tra le più longeve società operanti sul mercato libero dell’energia in Italia, cammina con coerente convinzione da tempo. Grazie a questo strumento cittadini, attività commerciali, imprese o enti locali  hanno la possibilità di produrre, consumare e gestire l’energia elettrica da fonti rinnovabili, attraverso uno o più impianti energetici locali (ad esempio un sistema di pannelli fotovoltaici con batterie di accumulo per utilizzare l’energia autoprodotta e immagazzinata anche la sera o di notte). Non ci sono soltanto vantaggi personali per chi, su base volontaria (e fatta sempre salva la possibilità di recesso), aderisce a una Comunità Energetica Rinnovabile. Porsi lungo questo percorso vuol anche dire marciare in direzione di quel progressivo abbandono delle fonti fossili al quale si àncora pure il programma di transizione energetica del nostro Paese. «Da anni puntiamo sulla qualità dell’impatto ecologico – ha commentato il generale manager di Energit, l’ing. Marcello Spano —: ci impegniamo, ad esempio, nella tutela dell’ambiente sostenendo la produzione di energia verde certificata proveniente da fonti rinnovabili sarde». Info: www.energit.it

LEGGI I NOSTRI APPROFONDIMENTI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

Nuova emergenza energetica: l’Italia e l’Europa spingono sulle fonti rinnovabili
Guerra ed energia   Fra le tante conseguenze della drammatica guerra in Ucraina c’è la presa di coscienza, da parte di molti Paesi europei, della necessità di ridurre la propria dipendenza dalle fonti di energia tradizionali, visto che buona parte degli acquisti in tal senso sono effettuati con la Russia, dalla quale l’Europa occidentale si […]
Dal Green Building allo Smart Building, i nuovi trend dell’edilizia sostenibile
  Costruire “verde”: un principio nuovo ma non troppo   “Green Building” è una definizione che è diventata di uso comune in tempi relativamente recenti, ma che ha radici molto più lontane: è fin dagli anni ‘70 – periodo in cui iniziò a diffondersi una nuova sensibilità in merito all’ecologia e all’inquinamento – che si […]
La transizione energetica: innovazione al servizio dell’ambiente, ma anche dell’economia
Transizione energetica: perché è necessaria?   È un periodo di profondo fermento nel mondo dell’energia, un settore legato a doppio filo alla sostenibilità ambientale e alla green economy. Uno degli imperativi a monte è ridurre le emissioni di CO2, il cui effetto sull’ambiente è molto grave e rappresenta il principale responsabile dell’effetto serra e dunque […]