“hoooly!”, il cestino che trasforma l’inutile in qualcosa di utile. L’idea innovativa e sostenibile di Ganiga

Cestini intelligenti in città sempre più smart: è questo l’obiettivo dei fondatori della giovane azienda toscana Ganiga Innovation, Nicolas Zeoli e Gabriele Cavallaro (24 e 25 anni). Si chiama hoooly! il  contenitore dotato di intelligenza artificiale che hanno ideato per semplificare la raccolta differenziata. Attraverso il riconoscimento vocale, l’hoooly! app aiuterà i cittadini a localizzare i cestini posizionati in luoghi strategici e non, seguendo le indicazioni fornite o la mappa interattiva. Chiunque voglia gettare una lattina senza venir meno alla cura dell’ambiente sarà accompagnato verso un cestino intelligente e di design, che differenzierà autonomamente l’immondizia e avviserà i gestori quando sarà necessario svuotarlo, indirizzandoli verso il luogo del riciclaggio. «L’obiettivo – raccontano gli startupper – è quello di innescare un circolo virtuoso in un’ottica di economia circolare e transizione ecologica». Per ogni rifiuto si riceverà in cambio un cashback da spendere nei negozi convenzionati; ne beneficeranno gli esercenti, i Comuni, le aziende, che otterranno sgravi fiscali e maggiori finanziamenti e  non da ultimo i cittadini, che potranno acquistare ticket parcheggi o ricevere bonus spesa e sconti sulla Tari. «Non ci sono limiti alle potenzialità, abbiamo  ancora moltissime idee. Un cestino pieno non è un cestino», concludono i due ingegnosi imprenditori. Info: www.ganiga.it

LEGGI I NOSTRI APPROFONDIMENTI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

Nuova emergenza energetica: l’Italia e l’Europa spingono sulle fonti rinnovabili
Guerra ed energia   Fra le tante conseguenze della drammatica guerra in Ucraina c’è la presa di coscienza, da parte di molti Paesi europei, della necessità di ridurre la propria dipendenza dalle fonti di energia tradizionali, visto che buona parte degli acquisti in tal senso sono effettuati con la Russia, dalla quale l’Europa occidentale si […]
Dal Green Building allo Smart Building, i nuovi trend dell’edilizia sostenibile
  Costruire “verde”: un principio nuovo ma non troppo   “Green Building” è una definizione che è diventata di uso comune in tempi relativamente recenti, ma che ha radici molto più lontane: è fin dagli anni ‘70 – periodo in cui iniziò a diffondersi una nuova sensibilità in merito all’ecologia e all’inquinamento – che si […]
La transizione energetica: innovazione al servizio dell’ambiente, ma anche dell’economia
Transizione energetica: perché è necessaria?   È un periodo di profondo fermento nel mondo dell’energia, un settore legato a doppio filo alla sostenibilità ambientale e alla green economy. Uno degli imperativi a monte è ridurre le emissioni di CO2, il cui effetto sull’ambiente è molto grave e rappresenta il principale responsabile dell’effetto serra e dunque […]