X
Naviga
Lunedì, 22 Luglio 2024

Il network di riferimento per le aziende italiane

Ecomondo 2023: a Rimini, si fa il punto della situazione sulla transizione ecologica e sull’innovazione sostenibile

Nel contesto di un mondo che cerca soluzioni concrete per affrontare la crisi climatica, l’Italia si posiziona in prima linea nell’accogliere uno degli eventi più significativi dedicati all’innovazione ambientale e alla sostenibilità. Mentre, infatti, l’economia circolare guadagna slancio globale, la città di Rimini si prepara ad ospitare uno degli appuntamebti più influenti in questo settore: dal 7 all’11 novembre, la riviera romagnola diventerà il crocevia per innovatori e imprenditori, quando si apriranno le porte di Ecomondo 2023, la fiera di punta dedicata alla green economy e all’innovazione sostenibile.

 

 

Il programma di Ecomondo 2023 è un mosaico di novità e tradizione, con un’area espositiva che spazia dal trattamento avanzato dei rifiuti alla gestione sostenibile delle risorse idriche, dallo sviluppo delle energie rinnovabili alle strategie di bonifica e di sviluppo urbano sostenibile. L’evento si propone come un catalizzatore di idee e un propulsore di nuove soluzioni tecniche, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale delle attività produttive e migliorare la qualità della vita.

 

 

Convegni e seminari saranno momenti di approfondimento e di confronto, ospitando relatori di fama internazionale e figure istituzionali. Questi incontri mirano a esplorare le sfide attuali, come la transizione energetica e l’economia circolare, proponendo percorsi concreti e politiche innovative.

 

 

L’attenzione è rivolta anche alle generazioni future e al loro ruolo nel cambiamento. La sezione “Green Start-Up Arena” è una delle più vivaci e promettenti, offrendo una vetrina per le aziende emergenti che propongono idee rivoluzionarie, dall’intelligenza artificiale applicata alla gestione dei rifiuti alle nuove frontiere del fotovoltaico.

 

 

Corrado Peraboni, amministratore delegato di Italian Exhibition Group, organizzatore di Ecomondo, ha così commentato l’edizione 2023 nel comunicato stampa diffuso il 5 ottobre 2023:

 

 

«Questa 26ª edizione di Ecomondo sarà la più grande di sempre. Sia per estensione di spazi espositivi, dato che coprirà il nostro quartiere fieristico per intero, sia per ricchezza di nuovi progetti. Ci sono tre “i” che caratterizzano la visione di Ecomondo 2023: innovazione, internazionalità e inclusione. Sono tre pillar tematici importanti. Ecomondo diventa ecosistema della transizione ecologica che vive anche in altre regioni d’Italia e del mondo per presidiare nuovi mercati. Uno sviluppo internazionale che poi genera un ritorno importante in termini di visitazione estera sulla stessa manifestazione di Rimini. Lo ha fatto quest’anno a marzo con il Chengdu International Environmental Protection Expo in Cina e con la seconda edizione di Ecomondo Messico in aprile. In Italia abbiamo allargato la nostra community con una partnership più forte con il Green Med Symposium di Napoli. Con il brand Ecomondo portiamo l’innovazione tecnologica made in Italy nel mondo, anche in mercati promettenti per la green economy. La sfida per il futuro parte proprio dall’internazionalità: radicarci in Messico, in Sud America e in Cina. Per poi puntare al mercato nordamericano sulla spinta del piano Ira dell’amministrazione statunitense e, guardare con attenzione all’Africa, che proprio dalla Conferenza ministeriale africana sull’ambiente dello scorso anno ha iniziato a guardare all’economia circolare come a un fattore di sviluppo per il continente. Lo faremo con spirito inclusivo: cogliendone le opportunità, allargandone i risultati».

 

 

Fabio Fava, presidente del Comitato Tecnico Scientifico di Ecomondo e professore ordinario di Biotecnologie industriali ed ambientali presso la Scuola di Ingegneria dell’Università di Bologna, ha così illustrato le tematiche che costituiranno il cuore di Ecomondo 2023 nel comunicato stampa del 5 ottobre: «Con 80 eventi per oltre 200 ore di contenuti di altissimo livello, Ecomondo fa informazione e formazione per i player nazionali e internazionali dell’economia circolare e rigenerativa. Il calendario di convegni e workshop di Ecomondo ha preso sapientemente forma con il contributo del Comitato scientifico nazionale e internazionale, degli stakeholder, delle associazioni d’impresa e in molti casi delle stesse imprese, delle agenzie di ricerca e dell’università, del Ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica, degli enti locali e, soprattutto con la partecipazione della Commissione europea, presente a Rimini con sette direttorati generali. E poi di OCSE, FAO, UfM, ISWA. Accanto a temi storici per Ecomondo, rifiuti come risorsa, efficientamento delle filiere, ecodesign di prodotti e processi, simbiosi industriale, trasporti sostenibili, energia da biomasse, abbiamo voluto dare molto spazio alla prevenzione dei rischi ambientali e alla rigenerazione degli ecosistemi: suolo e idrosfera e della loro biodiversità. L’idea basilare è che la decarbonizzazione e la riduzione dell’impatto antropico sull’ambiente debba essere affiancato da azioni dirette alla preservazione e alla rigenerazione della salute, e dunque della produttività, degli ecosistemi terrestri e acquatici. La bioeconomia sostenibile e rigenerativa corrobora quindi gli effetti dell’economia circolare ed è un pilastro abilitante di una transizione ecologica più radicata e resiliente».

 

 

Ad Ecomondo 2023, dunque, si parlerà di:

 

 

 

All’avanguardia nelle nuove normative ambientali, tecnologie e tendenze di mercato, Ecomondo è il luogo dove l’innovazione si trasforma in business, grazie alla presenza di aziende leader nel settore e alle opportunità di networking di alto livello.

 

 

I partecipanti possono aspettarsi una manifestazione all’insegna della sostenibilità anche nelle scelte logistiche, con un incentivo all’uso di mezzi di trasporto pubblici e sostenibili e suggerimenti per alloggi con certificazioni ecologiche.

 

 

Mentre Ecomondo si appresta ad aprire i suoi cancelli, il messaggio è chiaro: la sostenibilità è una responsabilità collettiva e una sfida che attraversa frontiere e settori. Con una serie di partnership strategiche e il patrocinio di istituzioni europee e internazionali, la fiera si configura come un appuntamento imprescindibile per chi desidera essere protagonista del cambiamento verso un futuro più verde.

 

 

Per informazioni: https://www.ecomondo.com/

Privacy Policy