Logistica e trasporti, le nuove misure del Decreto Energia a sostegno del settore

Che la logistica e i trasporti siano servizi fondamentali per ogni filiera produttiva è una certezza praticamente da sempre, ma durante i mesi più duri della pandemia la loro essenzialità si è manifestata in tutta la sua chiarezza anche ai comuni cittadini, che hanno potuto continuato ad usufruire di beni e prodotti grazie al lavoro dei trasportatori.

 

Ciò che ha dato maggiore impulso, in questi ultimi anni, alla crescita del settore logistici è stata la grande diffusione dell’e-commerce. Sempre più persone si sono “convertite” agli acquisti online e dunque sempre più aziende hanno iniziato ad usufruire di servizi di spedizione, ed alcune hanno iniziato ad usufruire anche di servizi di stoccaggio merci. Ancora, molte aziende hanno investito in tecnologia al fine di digitalizzare e automatizzare i propri processi di gestione magazzino e di spedizione, trovando terreno fertile nelle numerose opportunità offerte da un’imprenditoria informatica altamente specializzata e attenta alle esigenze dei diversi comparti produttivi e industriali.

 

I recenti eventi della scena geopolitica internazionale pongono nuove sfide per i trasporti dovuti al rincaro dell’energia e del carburante, che ha ridotto i margini di guadagno degli attori del settore. Da parte del Governo stati approvati, però, nuovi incentivi utili a tamponare l’aumento dei costi: il 1° Marzo 2022 è divenuto legge il Decreto Energia, pacchetto di misure urgenti che, oltre a promuovere l’uso di fonti di energia rinnovabili, danno un po’ di respiro al settore dei trasporti.

 

L’autotrasporto infatti è esplicitamente menzionato all’interno del Decreto, che stanzia 79,6 miliardi di euro per i seguenti interventi:

 

  • 20 milioni di euro per ridurre il costo dei pedaggi autostradali
  • 5 milioni per la deduzione forfettaria delle spese non documentate
  • 29,6 milioni come fondo per un credito d’imposta del 15% (IVA esclusa) per l’acquisto dell’additivo AdBlue, indispensabile per le vetture a Diesel con catalizzatore SCR (che permette di ridurre le emissioni inquinanti ed è il più utilizzato sui mezzi Euro VI/D)
  • 25 milioni come fondo per un credito d’imposta al 20% (IVA esclusa) per sostenere l’acquisto di gas naturale liquefatto (GNL), carburante versatile e sostenibile che favorisce l’economia circolare

 

Come anche queste misure testimoniano, la transizione ecologica è perno universale attorno al quale ruota lo sviluppo futuro di pressocché ogni settore produttivo e di servizi, non ultimi la logistica e i trasporti.

 

Enrico Giovannini, Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, in occasione della tappa aquilana del tour nazionale “ItaliaDomani – Dialoghi sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza” organizzato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ebbe a dire che «L’impegno è realizzare un cambiamento profondo per infrastrutture moderne e sostenibili in tutto il Paese, essenziale per il raggiungimento delle sei missioni del Piano che, insieme, hanno l’obiettivo di rendere concreta la transizione ecologica e digitale, superando ritardi e disuguaglianze».

 

La centralità della logistica e trasporti, nell’ambito del PNRR, è dimostrata anche dalle ingenti risorse che il Piano ha destinato al MIMS: 61,3 miliardi totali, equivalente al 27% dei fondi del PNRR. Il 76% è destinato a interventi diretti per il contrasto della crisi climatica, il 56% è destinato al Sud.

I PLAYER PIÙ IMPORTANTI DEL SETTORE

Pegaso Trasporti fa la differenza
Pegaso Trasporti S.r.l. o­pera nel settore dei trasporti e logistica dal 1988. Oggi, forte della propria esperienza trentennale, offre servizi dedicati di consegna corrispondenza, documenti e taxi merci per i settori bancario, automotive, parafarmaceutica, informatica, cosmetica, tipografico, oltre che facchinaggio, traslochi e gestione archivi.   Il fondatore Franceschin Orfeo ed oggi il figlio Christian hanno […]
Bruno Milella & C.: logistica, spedizioni e consulenza. Da Bari, una finestra sul mondo
Da 60 anni, Bruno Milella & C. è una consolidata certezza nel settore dei trasporti nazionali e internazionali e della logistica. Il raggio delle sue attività è ampio e specializzato: spedizioni marittime, aeree e terrestri, logistica contenitori per lo stoccaggio delle merci, operazioni doganali import ed export, gestione di magazzini doganali, depositi Iva, consulenza nel […]
Lyto’s strutture per magazzini automatici
Dal 1965 un’azienda leader nella realizzazione di strutture per magazzini automatici in tutto il mondo. Fondata da Roberto Zanisi, oggi l’azienda è guidata dal figlio Marco, che forte dell’esperienza accumulata affiancando il Padre, ha saputo far crescere ulteriormente Lyto’s, portandola ad essere un punto di riferimento nel mercato, sia Italiano che estero, per l’ampia gamma […]
LOGIP: dal Retail al B2C, la storia di una logistica terziarizzata multicanale che dura dal 1998
Logip è un’azienda che offre servizi logistici terziarizzati, tecnicamente una 3PL, nata a Parma nel 1998. In un territorio orientato al settore alimentare, Logip fa subito una scelta di campo specializzandosi nella logistica per i settori della profumeria, cosmetica ed elettronica. Una strada difficile per una piccola azienda, perché questi settori distribuiscono principalmente nel canale […]
TECNinox: gli impianti biotech dai numeri imponenti
TECNinox S.r.l. è un’azienda della provincia di Parma, leader mondiale nella fornitura di impianti di processo per la formulazione di prodotti per i settori farmaceutico e biotecnologico, nonché per la produzione, stoccaggio e distribuzione dei fluidi puri; da decenni attiva in Italia e in forte espansione all’estero. Negli ultimi anni TECNinox ha consolidato la sua […]